Studi sui confini di Roma Sud e Roma Nord

Abbiamo abbattuto i muri ma i confini sono ancora forti… ricerca urbana, con declinazioni socio antropologiche, dei confini tra Roma Sud e Roma Nord per evidenziare quello che non si vede ma si sente…

Questo lavoro visivo indaga la “dimensione mitologica contemporanea” della differenza antropica delle due aree di Roma. Sulla base dei materiali forniti dalla rete (mappe, foto aeree, fotografie panoramiche da strada) si riflette sulla definizione fisica di possibili confini percettivi.

Rilevare, oggi più che mai, non si limita a riportare i dati dello stato di fatto, ma a comprendere l’indicibile dei luoghi.

È vero che il mondo è ciò che noi vediamo, ed è altresì vero che nondimeno dobbiamo imparare a vederlo”. [Maurice Merleau Ponty, Il visibile e l’invisibile, 1964]

(REPOST di Timia Edizioni >> LINK)

[Aggiornamento Agosto 2019]

approfondimenti: LINK Corriere

Rilevare dati che più che fisici sono socio-antropologici in realtà ci pone anche di fronte al fatto che il confine lineare potrebbe in realtà trasformarsi in confini “ad isola”, ovvero delle enclave all’interno delle aree geografiche della città che presentano le condizioni cercate. Si ipotizzano delle esemplificazionie:

 

mappa dei confini con l’ “enclave Roma Sud” di montesacro
mappa dei confini con l’ “enclave Roma Nord” di mostacciano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...