archeofolie 2: studies for the new city of erbil

Archeofolie 2 è un progetto che segue la pubblicazione di archeofolie© attraverso alcuni studi (in forma di immagini) per indagare sulla coesistenza di progetti radicali e l’archeologia.

Questo studio/progetto si basa sulla fascinazione per la città di Erbil (patrimonio Unesco), una delle città più antiche del mondo, la cui cittadella sorge su un monte alto 30 metri sopra il resto della città, immaginandone una sua possibile reinterpretazione architettonica.

archeofolie 2: underground museum for huge statues submerged

Archeofolie 2 è un progetto che segue la pubblicazione di archeofolie© attraverso alcuni studi (in forma di immagini) per indagare sulla coesistenza di progetti radicali e l’archeologia.

In questo studio/progetto si immagina la scoperta di colossali statue sommerse che innescano l’esigenza di realizzare un museo sotterraneo attorno ad esse così da permetterne la visita. I due riferimenti citati sono le famosissime “carceri” di Piranesi, emblema di una visione di spazio ipogeo, e il meno noto progetto di Konstantin Melnikov per due parcheggi interrati a Parigi con il suo sistema di rampe continue ipogee.

archeofolie 2: vacation home building in volubilis

Archeofolie 2 è un progetto che segue la pubblicazione di archeofolie© attraverso alcuni studi (in forma di immagini) per indagare sulla coesistenza di progetti radicali e l’archeologia.

Qui una raccolta di immagini che raccontano il progetto/studio di una “casa vacanze” al di sopra delle rovine romane del sito Unesco Volubilis (Marocco).

In una rilettura di alcune tendenze dell’architettura così detta brutalista (o anche metabolista, con particolare riferimento al Giappone) si immagina un edificio imponente sorretto da alcuni piloni che permette di sovrapporsi al sito archeologico (alla maniera della ville spatiale di Friedman) destinato ad accogliere solo residenti temporanei come i turisti.

 

 

District Rome, 2015

DISTRICT ROME, 2015

Infrastrutture per gli abitanti di passaggio
Committente immaginario
passato; futuro; rigenerazione

Tra il passato fastoso dell’impero romano e il futuro effimero del turismo esiste un punto di mezzo che caratterizza il paesaggio della città di Roma dato dai “monumenti umbertini”, gli edifici di Roma capitale.
Questi grandi edifici, non particolarmente amati dalla critica dell’architettura perché fastosi ed eccessivi nella decorazione fine a se stessa, non così amati dai cittadini, perché rappresentazione del potere (ministeri, palazzi di giustizia, monumenti etc.), in alcuni casi hanno ottenuto un loro nuovo e inaspettato “successo turistico e mediatico” perché grandi, scenografici, bianchi e fotogenici.

Il progetto fa parte di una narrazione urbana ed architettonica distopica che immagina una desacralizzazione di alcuni di questi edifici riconvertiti come parte di una grande infrastruttura per il turismo e per la permanenza temporanea nella città, immaginando che all’interno degli edifici possano essere ospitati dei micro-alloggi, vere e proprie case-vacanze, dotati di spazi comuni con attrezzature destinate ai viaggiatori, un campus per villeggiare per periodi più lunghi o una stazione per il trasporto sostenibile della città che viaggia solo su rotaie etc.

Il progetto è stato selezionato nella call promossa dal gruppo di ricercatori del Dottorato in Paesaggi della Città Contemporanea, Politiche, tecniche e studi visuali del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Roma Tre e inserito nella pubblicazione”Compresenze” a cura di Giovanni Caudo, Janet Hetman, Annalisa Metta edita da Roma TrE-press nel 2017 >> LINK “compresenze”

Compresenze “cover book”

a cruise/museum of capitalism, 2016

Museum of Capitalism
Competition organization: Museum of Capitalism, California, U.S.A.
Year: 2016
Project: Mattia Darò

Project Statement

The capitalism now is spreading all over the world.
The idea for the museum is not to choice a specific place but to do a museum/cruise that can arrive in any country with the sea.
To visit the museum there are two possibilities:
1) get on the cruise and make a trip above the boat, for an immersive visit.
2) have a short visit when the boat stops in a city harbor.

tav01

Entering in the boat you will enter in a country of nobody, receiving a new identity, a fictitious name, and you will automatically accept the new social rules (a sort of game, as the David Fincher movie “The Game”), accepting behaviors often linked to the capitalist activities not allowed outside as the possibility to kill the others (as in the Elio Petri movie “The 10th victim”), or for some sexual transgressions between persons unknown with masks to remain anonymous (as the swingers club in Stanley Kubrick “Eyes Wide Shut”), or for the consumption of each type of drugs (as the “squid”, the illegal electronic device as a new form of drug in Kathryn Bigelow movie “Strange Days”) or strange monsters or iconic myths, as cult movie characters living in the areas (as in a mix between a Tolkien story or a hollywood party).

The boat is organized as an old modernist hotel or a cruise ship (show rooms, casino, entertainment areas with exhibit or events equipments or private rooms for visitors cruising).

The structure is based with 4 stairs/pillars that support the different slabs ribbed, a sunscreen system characterizes the façade.

ENJOY in the museum/cruise of capitalism!

tav02_03

DETAILS

#VIAAPPIASOLUTION

12_viaappiasolution

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#DOWNTHEREBELOW

11_downtherebelow

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#NEWPRISONS

09_newprisons.jpg

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#SUPERMAUSOLEO

08_supermausoleo

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#CUBOBORGHESE

07_cuboborghese

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#OVERAQUEDUCT

 

06_overaqueduct

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome

#13NOV2015

05_13nov2015

Il racconto specifico sulla nascita di District Rome poi si interruppe.
A corollario però delle vicende note, in un lontano futuro, vennero rinvenuti una serie di disegni in cui si sovrapponevano diversi e tanti periodi storici rendendo molto complicata l’interpretazione..

Per gli altri episodi: district rome